Chi Siamo

La Divisione Corporate e Investment Banking di Intesa Sanpaolo, dedicata alle grandi Aziende Corporate, alle Istituzioni Finanziarie
e ai clienti Public finance, ha al suo interno strutture specializzate che comprendono:

  • 2.800 Professionisti
    tra relationship manager e specialisti di
    prodotto
  • Una rete capillare in Italia
    costituita da molteplici strutture commerciali
    sul territorio
  • Una rete internazionale
    specializzata per la clientela
    corporate
  • Punto di forza della Divisione è la capacità di elaborare strategie di partnership di lungo periodo con i propri clienti, attraverso un'approfondita conoscenza dei piani di sviluppo delle aziende e l'offerta di soluzioni personalizzate, assistenza rapida e alta professionalità. Il tutto in un'ottica di servizio globale, inteso anche in senso geografico.
  • Un modello di coverage che crea sinergia fra i maggiori player di ogni settore e le nostre strutture: al centro di tutto la nostra competenza, sempre aggiornata su sfide trend e tecnologie.
  • Da partner finanziario ad advisor industriale per la clientela corporate: un modello di servizio per sostenere le imprese in un contesto di mercato competitivo e in rapido cambiamento.
  • Soluzioni su misura
  • Partner industriali per il futuro
  • Obiettivi condivisi
Documentazione

DODD FRANK ACT

In connection with any transactions in OTC derivatives and pursuant to U.S. Commodity Futures Trading Commission (CFTC) Regulation 23.431, the Bank is providing you with disclosures regarding the risks of investing in swaps, the material economic terms of frequently traded swaps, and the material incentives and conflicts of interest we may have with respect to swap transactions. In the Dodd-Frank Act section, disclosures generally applicable to all swaps are provided in the General Disclosures area. Product specific disclosures, including the material economic terms (METs), are organized into different product classes traded by the bank.

EMIR

Il 16 agosto 2012 è entrato in vigore – in Italia e in ogni Paese dell’Europa - il Regolamento EMIR (European Market Infrastructure Regulation). Gli obiettivi prefissati dalla normativa vengono perseguiti attraverso la previsione di specifici obblighi in carico ai clearing member di una controparte centrale.

MiFID

Dal 1° novembre 2007 è entrata in vigore in tutti gli Stati dell'Unione Europea la direttiva Europea MiFID (Market in Financial Instruments Directive). Tra i suoi obiettivi principali vi è quello di creare un ambiente finanziario competitivo e armonizzato per i mercati regolamentati e le imprese di investimento nonché quello di rafforzare la protezione degli investitori, l’efficienza e l’integrità dei mercati finanziari stessi.